lunedì 15 giugno 2015

La rubrica del lunedì: pizza con funghi, bacon e salsiccia

La rubrica del lunedì: funghi, bacon e salsiccia

La rubrica del lunedì: pizza con funghi, bacon e salsiccia
La rubrica del lunedì: pizza con funghi, bacon e salsiccia
Finalmente ritorna la rubrica del lunedì.
Come avrete ormai capito, mi piace variare e fare sempre cose nuove.
Perché dico questo? Perché al momento di preparare questa pizza avevo voglia di una pizza normale con la salsiccia, ma avevo anche del bacon in frigorifero da usare assolutamente, quindi, non volendo preparare due quintali di pizza (che per carità avremmo anche finito, ma poi il nostro stomaco si sarebbe ribellato e avremmo dormito con un mattone sullo stomaco), ho deciso di condire metà pizza con la salsiccia e metà con il bacon. Insomma, tra i due contendenti, abbiamo vinto noi! :)



Pizza con funghi, bacon e salsiccia

Ingredienti:
Impasto base per pizza
1 salsiccia
1 pomodoro fresco
6-7 funghi
1/2 cipolla rossa
origano
1 mozzarella
olio
sale
pepe



Puliamo velocemente i funghi sotto l'acqua corrente, poi tagliamoli a fettine e cuociamoli per 5-10 minuti finché non consumano tutta l'acqua, togliamo dal fuoco e lasciamo raffreddare.
Prepariamo il pomodoro tagliandolo a dadini, affettiamo la cipolla e tagliamo il bacon a listarelle.
Prendiamo l'impasto della pizza e stendiamolo.



Condiamo la pizza con un pizzico di sale e un filo d'olio, dopodiché distribuiamo la cipolla, i funghi, il pomodoro, il bacon su una metà e la salsiccia sull'altra.

Cospargiamo di origano, sale e olio e lasciamo riposare una mezz'oretta.



Mentre la pizza riposa, accendiamo il forno alla temperatura massima, tagliamo la mozzarella e mettiamola in uno scolapasta in modo che perda tutto il liquido.

Quando il forno avrà raggiunto la temperatura, inforniamo la pizza e abbassiamo subito a 200° C.
Lasciamo cuocere per 20-25 minuti.
Quando mancano 5 minuti al termine della cottura, aggiungiamo la mozzarella e sforniamo non appena si sarà sciolta completamente.



Bon Appétit!!
Share This:        
Read More

domenica 14 giugno 2015

Fagottini ai funghi e rillettes di salmone

Improvvisiamoooo!!

Fagottini ai funghi e rillettes di salmone
Fagottini ai funghi e rillettes di salmone
Cosa fai se usando la pasta brisé ne avanzano due pezzettini piccoli piccoli che sembrano inutilizzabili? Buttarli? Assolutamente no!
Improvvisi!
Apri il frigo, vedi cosa hai e crei due piccoli capolavori, o almeno lo speri... :)
Sono nati esattamente in questa maniera questi fagottini ai funghi. Li ho portati in tavola con gli occhi bassi dicendo, "Questo è stato un tentativo, dispero che sia uscito qualcosa di decente, ma volevo provare".
Il consorte addenta, alza gli occhi, mi guarda in faccia e fa:
"Hai fatto le foto per il blog? È una bomba! Fantastico!"
Che dite, saranno piaciuti?



Fagottini ai funghi e rillettes di salmone

Ingredienti:
2 ritagli di pasta brisé
4 funghi
sale
pepe



Laviamo i funghi e tagliamoli a metà.
Prendiamo la pasta brisé, già stesa,



e mettiamo due funghi su ogni pezzo. Saliamo e pepiamo, poi aggiungiamo un cucchiaio di rillettes di salmone.



Chiudiamo la pasta, facciamo delle leggere strisce trasversali sulla superficie, condiamo di nuovo con sale e pepe



e mettiamo in forno già caldo a 200° C.
Lasciamo cuocere finché la pasta non assume un colorito dorato e un aspetto croccante.
Voilà, l'antipasto improvvisato è pronto!




Bon Appétit!!

Share This:        
Read More

sabato 13 giugno 2015

Pasta Brisé

Versatile, delicata e fragrante: cosa vuoi di più dalla vita?

Pasta Brisé
Pasta Brisé
Ecco un altro caposaldo delle preparazioni base.
Neanche a dirlo è una base francese, che serve per creare uno dei piatti più conosciuti dei cugini d'oltralpe: la Quiche Lorraine.
Ma non fatevi ingannare dalle apparenze, non viene usata solo per pietanze salate o stuzzichini, i francesi la usano anche per i dolci, come il Flan Pâtissier.
È vero che si trova già pronta, ma è una preparazione talmente facile, che non rinuncerete più a farla da soli ;)
La preparazione richiede pochi minuti, riposo in frigorifero a parte, ma una volta al fresco, noi possiamo fare altro ;)
Ecco a voi la...


Pasta Brisé

Ingredienti per 500g di pasta

200g di burro a pezzetti
400g di farina
100ml di acqua fredda
sale


Mettiamo il burro freddo di frigo in una ciotola,


aggiungiamo la farina e un pizzico di sale.


Mescoliamo velocemente con la punta delle dita, cercando di scaldare l'impasto il meno possibile, e continuiamo finché non avremo ottenuto un composto sabbioso. Incorporiamo l'acqua fredda e spostiamo l'impasto su una spianatoia.


Lavoriamo velocemente finché il panetto non sarà liscio e omogeneo.


Avvolgiamolo nella pellicola e lasciamolo riposare in frigo per 40 minuti.


Passato il tempo di riposo, la pasta brisé è pronta all'uso, stendiamola in una sfoglia sottile e sbizzarriamoci! :)


Bon Appétit!! 
Share This:        
Read More

venerdì 12 giugno 2015

Salmone in crosta alla senape

Non mi delude mai!

Salmone in crosta alla senape
Salmone in crosta alla senape
Non c'è una sua ricetta che mi abbia deluso. Ogni volta che provo un suo piatto, la mia adorazione si consolida e aumenta :)
Ovviamente essendo un cuoco, nei suoi video usa spesso la parola "seasoning", e la pronuncia in un modo particolare, che ormai a casa non diciamo più "condiamo con sale e pepe", ma "seasoning" scoppiando a ridere come pazzi.
Forse si è capito, forse no... ebbene sì, lo ammetto, adoro Gordon Ramsay!!
Oggi vi propongo una sua ricetta che ho testato qualche settimana fa, più precisamente nella "settimana del salmone" :)
All'apparenza è una ricetta complicata, in realtà, sul piano pratico è semplice, forse un pochino lunga, ma vi assicuro che ne vale la pena ;)
Tutto è nato dalla voglia di abbinare la senape all'antica, o come la chiamano i francesi, "moutarde à l'ancienne", al salmone e girovagando su internet è uscita fuori questa delizia.
Non ci ho pensato su due volte e mi sono messa all'opera.
Se avete in programma una cena con amici, ve la consiglio, farete un figurone e tutti gli invitati si leccheranno i baffi ;)


Salmone in crosta alla senape

Ingredienti per 6 persone:
500g di pasta brisé
1200g di salmone fresco in un pezzo unico
80g di burro
buccia grattugiata di un limone
senape all'antica
basilico
aneto
sale
pepe
olio evo


Tagliamo il salmone a metà, togliamo la lisca centrale e la pelle e controlliamo che non ci sia più alcuna spina.


Mettiamo il burro in una ciotolina, facciamolo ammorbidire, aggiungiamo la buccia del limone,


il basilico spezzettato, l'aneto, il sale e il pepe e mescoliamo fino a ottenere una crema spalmabile.


Prendiamo i due tranci di salmone, mettiamoli su un piatto e... "seasoning" :)


Spalmiamo una metà con il burro alle erbe


e l'altra con la senape.


Uniamo le due parti e lasciamo riposare qualche istante.


Nel frattempo stendiamo la pasta brisé in una sfoglia sottile e posizioniamo il salmone al centro.


Tagliamo la pasta in accesso e chiudiamo tutto.


Mettiamo il salmone in crosta su una teglia rivestita di carta forno, facendo attenzione che le chiusure rimangano sotto. Con un coltello affilato facciamo dei leggeri tagli trasversali sulla superficie della pasta, senza romperla, e andiamo di "seasoning" :)

Copriamo e mettiamo in frigo per una quindicina di minuti.
Nel frattempo accendiamo il forno e quando avremo raggiunto i 200° C, prendiamo il pesce dal frigorifero e inforniamo.
Lasciamo cuocere per circa 30 minuti, finché la pasta non risulti marroncina e friabile.


Togliamo dal forno e lasciamo riposare per 5 minuti.
Tagliamo a fette usando un coltello da pane, cioè con la lama seghettata,


serviamo con un contorno di verdure (io le taccole) e accompagniamo con salsa olandese o maionese.


Bon Appétit!! 




Share This:        
Read More

giovedì 11 giugno 2015

Sale bilanciato aromatizzato a modo mio - My own flavored balanced salt

Sale e zucchero: accoppiata perfetta!
Salt and sugar: a perfect match!

Sale bilanciato aromatizzato a modo mio - My own flavored balanced salt
Sale bilanciato aromatizzato a modo mio - My own flavored balanced salt

Dopo averlo menzionato in molte ricette, finalmente riesco a parlarvi di questo condimento il cui nome lì per lì ti fa storcere il naso, poi scopri la marcia in più che è in grado di dare ai tuoi piatti, usando quantità modeste di sale.
Oramai è risaputo che in qualsiasi tipo di dolce aggiungere un pizzico di sale esalta i sapori e proprio questa convinzione ha portato uno chef a chiedersi se fosse valido anche il contrario: aggiungere zucchero nei piatti salati.
Incredibile a dirsi, ma funziona. Un pizzico di zucchero in più esalta la pietanza.
Se poi a questi due ingredienti (sal e zucchero) aggiungi delle spezie o delle erbe aromatiche oppure le due cose insieme... ecco che abbiamo un condimento universale fantastico e genuino.
Ovviamente un'amante delle spezie e delle erbe aromatiche come me non poteva che unire tutto insieme.


Sale bilanciato aromatizzato a modo mio

Ingredienti:
312g di sale grosso
187g di zucchero di canna
15-25 g di spezie ed erbe aromatiche (a scelta)

After using it in a lot of recipes, I can finally talk abuot this seasoning.
The first time I read about it, the only idea of it looked far from promising but, if you dare and try, you will discover it can enhance your dishes with so much flavor. With so little a pinch of it!
It's commonly known that adding a bit of salt in a cake brings out its full taste and this fact brought an Italian chef to ask himself if the contrary was equally true: what about adding a bit of sugar to savory dishes?
Funnily enough, he was right. A bit of sugar brings out all the flavor of a dish.
And if you even add other ingredients like some spices, or aromatic herbs, or both... you will get a fantastic and natural all-purpose seasoning.
Because I love spices and aromatic herbs so much, I could not help but go all in and mix everything together.


My own flavored balanced salt

Ingredients:
312g kosher salt
187g unrefined cane sugar
15-25 g spices and aromatic herbs of your choice


Prepariamo ogni ingrediente in tre ciotoline diverse.
Put each ingredient in a different bowl.


Mescoliamo le spezie e le erbe aromatiche (io ho usato: timo, basilico, pepe nero, pepe bianco, curcuma, zenzero, rosmarino, salvia, aneto, dragoncello, origano, coriandolo, menta e alloro. Praticamente tutto quello che avevo a disposizione:) )
Prendiamo un barattolo di vetro a chiusura ermetica e facciamo uno strato di sale, uno di zucchero, uno di spezie ed erbe, poi di nuovo zucchero e per finire sale.
Mix the spices and the aromatic herbs (I used the following: thyme, basil, black pepper, white pepper, turmeric,ginger, rosemary, sage, dill, tarragon, oregano, coriander, mint and bay leaves. As a matter of fact, all I had at my disposal :) )
Put a first layer of salt, one of sugar and one of spices and herbs in an hermetic glass jar, then another layer of sugar and one of salt.


Continuiamo seguendo lo stesso ordine fino a terminare tutti gli ingredienti e facendo attenzione che l'ultimo strato sia di sale.
Keep disposing layers with the remaining ingredients, making sure the topmost layer is salt.


Lasciamo riposare a temperatura ambiente e senza coprire per circa tre giorni, poi frulliamo tutto.
Rimettiamo dentro al barattolo e usiamo al bisogno. Io di solito non ne uso più di un cucchiaino per pietanza.
Ormai uso il sale normale solo per la pasta, per tutto il resto c'è lui... :)
Che dire...
Let it sit at room temperature and without closing the jar for at least 3 days, then mix in a food processor until blended.
Store in the jar glass and use it when you want. I usually use a teaspoon of this mix for every single recipe.
I have been using simple salt for cooking pasta only since several months. For everything else I prefer this one... :)
What more can I say...


Bon Appétit!!

Ps: Ho trovato questa ricetta in un libro che ho cercato a lungo e che sono riuscita ad accaparrare solo dopo le vacanza di Natale.
"Antiaging con gusto" di Chiara Manzi.
Leggetelo, vi si aprirà un mondo! :)

Ps: I found this recipe in a long-sought book that I finally grab during last Christmas holidays.
"Antiaging con gusto" by Chiara Manzi.
I suggest you to read it, it opened a new whole world of taste for me! :)
Share This:        
Read More

mercoledì 10 giugno 2015

Penne prosciutto crudo e spinaci - Ham and spinach penne

Keep it simple!

Penne prosciutto crudo e spinaci - Ham and spinach penne
Penne prosciutto crudo e spinaci - Ham and spinach penne

Chi l'ha detto che per cucinare un buon piatto bisogna per forza avere ingredienti esotici e passare ore e ore ai fornelli?
A volte basta veramente un niente per creare un ottimo pasto e io parlo per esperienza :)
Qualche giorno fa avevo del prosciutto crudo da consumare e ho voluto provare a farci un primo... sul momento il consorte non sembrava molto convinto, ma avendo poi spolverato tutto in un battibaleno, credo che il giudizio finale fosse più che positivo :)
Come al solito è una ricetta velocissima, anche perché gli ingredienti non necessitano di lunghe cotture, anzi :)
Ecco a voi le mie:


Penne prosciutto crudo e spinaci

Ingredienti:
150g di penne
80g di prosciutto crudo (se possibile in una fetta unica)
1 manciata di spinaci crudi
1 scalogno
sale
olio evo


Who said that you need to spend hours in the kitchen and money in expensive exotic ingredients for preparing a good dish?
Sometimes you don't need anything special to prepare a tasty dish and I speak from experience :)
A few days ago I had some spare ham, so I decided to prepare a pasta dish... at the beginning, my partner was not enthusiast at the idea, but in the end he licked his plate clean, so I think his last opinion was more than positive :)
Like as usual this is a very quick recipe, also because the ingredients do not require a long cooking at all :)
Here it is my:


Ham and spinach penne

Ingredients:
150g penne pasta
80g Parma ham (in one slice only if possible)
1 handful of raw spinach
1 shallot
salt
extra-virgin olive oil


Mettiamo a bollire l'acqua per la pasta. Tritiamo lo scalogno e tagliamo il prosciutto in piccoli cubetti.
Facciamo scaldare un pentolino, aggiungiamo l'olio e poi lo scalogno.

Bring a pot of water to a boil and cook the pasta. Chop the shallot and dice the ham.
Heat a saucepan, add the olive oil and then the shallot.


Quando lo scalogno comincerà a imbiondire, aggiungiamo il prosciutto

When the shallot becomes golden, add the ham


e dopo qualche minuto gli spinaci.

and also the spinach, after a few minutes.


Lasciamo cuocere al massimo 5 minuti mescolando in continuazione e spegniamo il fuoco.
Scoliamo la pasta direttamente nel sugo, facciamo saltare
Cook for 5 minutes tops, stirring constantly, then turn off the stove.
Drain the pasta, put it into the pan with the sauce, toss it


e il piatto è pronto!
and the pasta is ready!


Bon Appétit!!
Share This:        
Read More

giovedì 4 giugno 2015

Insalata di farro e orzo

E che abbronzatura sia!

Insalata di farro e orzo
Insalata di farro e orzo
Fantastico!!
Il mese di giugno è appena cominciato e la mia abbronzatura è già a buon punto.
Niente lampade e niente mare (c'è ancora troppo vento!), è semplicemente bastato camminare tutto il giorno alla ricerca di un appartamento!!
E restando fuori tutto il giorno, a pranzo ci vuole qualcosa di fresco, leggero, ma che dispensi energie.
E cosa c'è di meglio di un'insalata di riso?... Mmm, vediamo... ma certo, un'insalata di farro e orzo!


Insalata di farro e orzo

Ingredienti per 2:
100g di farro
100g di orzo
50g di lenticchie
2 carote
1 pomodoro
olive verdi denocciolate
aneto
origano
salvia
olio evo
sale
pepe


Lessiamo separatamente orzo, farro e lenticchie, scoliamoli e lasciamoli raffreddare per bene.
Quando saranno freddi sistemiamoli in un'insalatiera: orzo,


farro

e lenticchie.


Nel frattempo prepariamo la verdura: tagliamo il pomodoro a cubetti, le carote a rondelle e mettiamoli nell'insalatiera insieme alle olive.


Prendiamo il salmone gravlax, facciamolo a tocchetti e aggiungiamolo al resto.


Condiamo, mescoliamo per bene e il pranzo da asporto, adatto anche per una giornata al mare, è bell'e pronto!


Nel caso avanzasse (difficile, ma possibile), no panic, copriamo con pellicola e mettiamo in frigo in attesa del pasto successivo.

Bon Appétit!!

Share This:        
Read More