venerdì 9 dicembre 2016

La Rubrica del Venerdì: Sole à la meunière - Friday's Page: Sole à la meunière

Burro + Pesce = I love you!!
Butter + Fish = I love you!!

La Rubrica del Venerdì: Sole à la meunière - Friday's Page: Sole à la meunière
La Rubrica del Venerdì: Sole à la meunière - Friday's Page: Sole à la meunière

È venerdì, pronti per una nuova ricetta internazionale.
Niente patate: oggi prepariamo un classico piatto di mare della cucina francese.
Un pesce che non ho mai cucinato e quindi una new entry per questo blog! ^_^
Qualcuno potrebbe pensare si tratti di una ricetta italiana, tanto è conosciuta anche da noi, ma c'è un elemento che toglie ogni dubbio: il burro!!
Noi avremmo usato l'olio d'oliva! 😝
Quindi, parliamo di un secondo piatto che deve il suo nome al meunier, che altro non è se non il mugnaio che macina la farina.
Che c'entra il mugnaio? Beh, in questa ricetta, oltre al burro, abbiamo bisogno della farina... e di una bella sogliola freschissima, ovvio!! 😁
Un piatto così semplice, veloce e buono da leccarsi letteralmente le dita!
D'altronde è scontato: se il prodotto è fresco, genuino e di qualità, anche un pizzico di farina e del burro compiono il miracolo!! 😉
Vous êtes d'accord? 😆


Sole à la meunière - Sogliola alla mugnaia

Ingredienti per 2:
2 sogliole intere
30g di burro
farina
succo di limone
sale

It's Friday, time for a new international recipe.
No potatoes today: we are having a classic French seafood dish.
A fish that I never cooked before so it's a new entry for this blog! ^_^
Someone might think this is an Italian recipe, due to its wide popularity in Italy, but there is an ingredient that takes all doubts away: butter!!
Italians would have used some extra-virgin olive oil instead! 😝
So, this is a second course whose name derives from meunier, i.e. the miller who grinds the flour.
Why the miller? Well, this recipe also requires some flour in addition to butter... and a fresh sole, of course!! 😁
So simple, quick and delicious a dish that you will literally end up licking your fingers!
You know, it's a given: if you use fresh, genuine and quality ingredients, even a pinch of flour and a bit of butter can work wonders!! 😉
Vous êtes d'accord? 😆


Sole à la meunière - Meunière sole

Ingredients for 2:
2 whole soles
30g butter
flour
lemon juice
salt


Puliamo le sogliole togliendo il sacchetto delle viscere che si trova nella parte subito sotto la testa (1).
Dopodiché, con un coltello affilato togliamo le squame grigie sulla schiena delle sogliole (2)
Clean the soles, remove the viscera, that you will find under the head (1).
Then, using a sharp knife, scale the grey skin (2)


e quelle bianche nella parte posteriore.
Non togliamo la pelle, altrimenti rischiamo che il pesce si sfaldi durante la cottura.
and the white one.
Do not remove the entire skin, otherwise the fish could not remain entire.


Laviamo e asciughiamo il pesce, poi infariniamolo con cura e saliamo.
Wash and dry the fish, then dredge and season it with salt.


Sciogliamo il burro in una padella e cuociamo le sogliole circa 3 minuti per lato.
Melt the butter in a pan and cook the soles for 3 minutes every side.


Impiattiamo ancora calde
Plate it still hot


e portiamo in tavola cospargendo con il burro rimasto e qualche goccia di succo di limone.
and serve pouring over the fish the butter and some drops of lemon juice.


Bon Appétit!!
Share This:        

4 commenti:

  1. Infatti, noi avremmo usato l'olio, ma visto che hai cotto solo tre minuti per lato il punto di fumo non è stato oltrepassato e il risultato sarà stato eccezionale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, Grazia, il risultato è stato eccezionale!! ;) :D

      Elimina
  2. Wow, anche in Romania il pesce si mangia spesso cosi. La mia nonna lo friggeva nello strutto addirittura, al giorno d'oggi usano l'olio di semi di girasole. Mi ricordo che da piccola amavo molto questo piatto, ancora di più se si usava la farina di mais che lo rendeva crocantissimooo...
    Grazie per questo post spettacolare. Baci, Flo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Flo, che bello scambiarsi ricordi culinari che arrivano dritti dritti dall'infanzia! Sono conoscenza che non dovrebbero andare perse! ;)
      Anche mia nonna usava lo strutto, ma per friggere dolci :D
      Finalmente oggi si comincia a dire che friggere con lo strutto non è poi così sbagliato perché ha un punto di fumo alto!
      Mi hai incuriosito molto con la farina di mais :) appena trovo altre sogliole fresche ci provo! ;)
      Grazie per essere passata. Buona giornata :)

      Elimina